Idrocolonterapia e Difese Immunitarie: la salute parte dall’intestino

Molti studi epidemiologici hanno dimostrato che la salute, la malattia e l’invecchiamento sono in stretta relazione con lo stato del colon e con l’equilibrio fra assorbimento (tenue) e assimilazione (fegato) delle sostanze nutritive da una parte ed eliminazione delle scorie dall’altra.

Tale equilibrio è senza dubbio il fattore primario per conservare uno stato di buona salute. Infatti, il malfunzionamento del colon porta ad uno stato di auto-intossicazione con numerose conseguenze sulla salute perché la tossiemia intestinale causa un’intossicazione del sangue e della linfa, quindi di tutto l’organismo.
Inoltre la putrefazione intestinale comporta una diminuzione del potenziale immunitario e dei meccanismi di difesa nei confronti di virus, batteri, altri microrganismi e sostanze tossiche anche di origine alimentare favorendo, in questo caso, lo sviluppo di intolleranze alimentari.

Approfondiamo con la Dottoressa Patrizia Castellacci la pratica dell’idrocolonterapia, una tecnica medica per la pulizia profonda dell’intestino che favorisce le difese immunitarie e il benessere generale di tutto l’organismo.

  • Quindi cosa bisogna fare per il buon funzionamento dell’intestino?

È indispensabile ripulire l’intestino crasso per mezzo dell’idrocolonterapia, ripristinare il corretto funzionamento del microbiota e correggere l’alimentazione per eliminare quei sintomi che direttamente o indirettamente dipendono dal mal funzionamento dell’intestino.

  • In cosa consiste l’idrocolonterapia?

L’idrocolonterapia, che è un vero e proprio lavaggio dell’intestino, è una pratica che si effettua in ambiente medico adeguato, con un apparecchio idoneo e utilizzando specole monouso. Le sedute consigliate sono circa 4 a cadenza settimanale ma, a seconda della problematica riferita dal paziente, possono essere anche più, con richiami distribuiti nell’arco dell’anno. Nella mia casistica di oltre 20.000 casi, condotti personalmente, tutti i pazienti hanno bene accolto la terapia, conseguito un effetto terapeutico molto positivo senza provare alcun dolore. (cfr: Manuale teorico-pratico di patologie specialistiche” di Riva Sanseverino E. e Castellacci P.  Nuova Ipsa Ed., 2018).

  • Cosa consiglia di fare dopo la terapia?

Fondamentale, dopo aver eseguito il ciclo di terapia, l’assunzione di prebiotici e probiotici per rinforzare la barriera intestinale e per il ripristino dell’equilibrio della flora microbica eubiotica intestinale, la quale costituisce il microbiota: una presenza nell’intestino piuttosto significativa di un kilogrammo di peso e costituito da triliardi di microrganismi. Un vero e proprio sistema vivente che alberga nel nostro intestino e ne determina il buon funzionamento, con conseguenze sul sistema immunitario e sul benessere di tutto l’organismo, non solo a livello fisico ma anche psichico. Le più recenti scoperte indicano che modificazioni della flora intestinale eubiotica possono portare ad alterazioni dell’equilibrio emotivo e mentale, favorire lo sviluppo di molte malattie anche di tipo neurodegenerativo, come le demenze e il Parkinson.

  • Quali sono le indicazioni terapeutiche dell’idrocolonterapia?

Le indicazioni terapeutiche dell’idrocolonterapia sono molteplici e riguardano:

  • disturbi intestinali come la costipazione acuta e cronica, stitichezza, meteorismo, gonfiore addominale, colon atonico, colite ulcerosa, Morbo di Crohn, non in fase acuta, rettocolite ulcerosa, non in fase attiva, diverticolosi, emorroidi, parassitosi e micosi intestinali, intolleranze e allergie alimentari, fistole anali, incontinenza fecale, alitosi.
  • disturbi del sistema immunitario quali la mancanza generale di resistenza alle malattie e predisposizione a infezioni ricorrenti.
  • disturbi ginecologici, andrologici e urologici
  • disturbi delle mucose, disturbi articolari e cutanei
  • in preparazione alla colonscopia.
  • Ci sono controindicazioni?

Con questa terapia è possibile ottenere ottimi risultati anche nella stanchezza cronica e in alcuni disturbi psichici. Molto utile come adiuvante nelle terapie estetiche. La sua azione disintossicante permette di migliorare la luminosità della pelle del viso e contribuire a ridurre la “cellulite”. È consigliabile prima di iniziare una dieta, effettuare un ciclo di idrocolonterapia, rinforzare la barriera intestinale e riequilibrare il microbiota perché la disbiosi intestinale può contrastare il successo della dieta stessa. Poche le controindicazioni per questa terapia e riguardano: la gravidanza, gravi patologie cardiache, recenti interventi chirurgici all’addome, colite ulcerosa in fase attiva, Morbo di Crohn in fase acuta, tumori intestinali, diverticolite in fase acuta.

  • In tempo di Covid, perché è importante mantenere l’intestino pulito?

Va sottolineato che l’apparato gastrointestinale rappresenta una importante via d’accesso per il virus. In una recente intervista rilasciata al Giornale, il Prof. Antonio Gasbarrini (Direttore del Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche del Policlinico Gemelli di Roma e Professore di Medicina Interna dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma) afferma come il Covid attacchi l’apparato gastrointestinale fin nel 30% dei casi. Il virus, una volta entrato per via buccale permane nell’intestino fino a 10-12 settimane prima che i frammenti virali siano completamente eliminati. Quindi l’intestino risulta essere un grande serbatoio dove il coronavirus è in grado di replicarsi provocando tra i vari sintomi anche diarrea che può durare anche per 8-10 settimane dopo l’infezione o può rappresentare anche l’unico e invalidante sintomo. L’intestino, sede del sistema immunitario, stimolato dalla presenza del virus sviluppa uno stato infiammatorio che permane molto a lungo, provocando una sindrome intestinale post-Covid. Ecco quindi in via preventiva ma soprattutto se si sviluppa una diarrea da Covid, l’importanza di avere il colon libero da incrostazioni fecale, di idratarsi in modo adeguato, di seguire una dieta leggera ricca di alimenti naturali e di ristabilire un corretto microbiota intestinale.  



Dott.ssa Patrizia Castellacci

Medico Chirurgo Specialista in Psicoterapia e Ipnosi Clinica
Omotossicologa e Ozonoterapeuta Terapia fisica e riabilitazione
Direttore Sanitario e Libera Professione presso
Studio medico Metis, via Plinio 1 – Milano
Libera Professione a Milano
Email: patrisa7@hotmail.com Telefono: 3388537564

    Sei interessato ad un prodotto per l’equilibrio della flora intestinale?
Scopri Floriben
Sei interessato ad un prodotto per le difese immunitarie?
Scopri Immunozeta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti il nostro utilizzo dei cookie.