Pepe lungo e allergia

pepe lungo e allergia

Un frutto, che spesso confondiamo con il più comune pepe da tavola, dalle magnifiche proprietà curative contro i sintomi dell’allergia stagionale ai pollini.

Il pepe che abitualmente vediamo sulle nostre tavole è il frutto della pianta Piper nigrum ma non è il solo ad essere utilizzato nella gastronomia così come nella fitoterapia.
Negli anni si sono fatte strada altre varietà, parenti stretti del pepe, dal gusto e proprietà simili, ma effettivamente appartenenti a generi e specie diverse.

Così accade per il Piper longum, arbusto della famiglia delle Piperaceae, originario dell’India e utilizzato nella medicina tradizionale indiana ayurvedica. Molto particolare per il suo aspetto, simile ad una piccola pigna stretta e lunga, è il più antico tipo di pepe che sia arrivato in Europa dall’Asia e veniva confuso dagli stessi antichi romani i quali lo chiamavano genericamente “pepe”, sia che fosse quello nero che quello lungo.

Pepe Lungo: conosciamolo meglio

Il pepe lungo, non si ferma ad essere solo una spezia, grazie all’azione degli alcaloidi piperina e piperlongumina, principi attivi contenuti all’interno dell’estratto di questo frutto, assume proprietà benefiche per contrastare i sintomi delle allergie stagionali.

La pianta infatti, è stata studiata soprattutto per la sua attività anti-allergica che sembra essere dovuta al blocco non selettivo dei recettori colinergici e dall’inibizione non selettiva dell’attività istaminergica e serotoninergica.

Migliora dunque tutti quelli che sono i sintomi dell’allergia come rinite, tosse, lacrimazione, alleviandone il disturbo e prevenendone l’insorgenza. Molto buona anche la sua azione contro l’asma.

Sono presenti studi sulla prevenzione degli attacchi ricorrenti di asma bronchiale sui bambini che affermano che l’utilizzo prolungato di Pepe lungo ha portato significativi miglioramenti sulla severità degli attacchi d’asma bronchiale. La somministrazione continua per 1 anno ha indotto la scomparsa totale degli attacchi nel 50% dei casi. Scomparsa anche la positività dei soggetti ai test di allergia cutanea.

Bibliografia:

  • Atal C.K. et al. (1964) Ind. J. Pharm. 26:80, 1964.
  • Doshi V.B., Shetye V.M., Mahashur A.A., Kamat S.R.-Picrorrhiza kurroa in branchial asthma- J Postgrad Med 1983; 29:89-95.
  • Pandey B.L. et al.-Immunopharmacological studies on P.K.Royale Ex Benth Part II: Antiallergic Activity- Ind J Allergy Applied Immunol, 1988; 2:21-34.

Leggi anche:

Sei interessato ad un prodotto con Pepe lungo per contrastare la tua fastidiosa allergia ai pollini?  Guarda Istaben.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.